giovedì 13 marzo 2014

A uno a uno le fil'cuntavano. La leggenda delle streghe nel Sannio


A molti oggi sembra poco più che folclore, eppure la città di Benevento ha, per secoli, legato la sua fama alla leggenda delle streghe. Nota almeno fin dal secolo XIII, quando i Longobardi portarono i loro riti pagani in città, si era diffusa secondo Pietro Piperno già a partire dal VII secolo, ma probabilmente si dovrebbe risalire fino ai tempi dei Sanniti e dei Romani. Dalle indagini storiche sul Sabba, il Noce e San Barbato alle storie tramandate nel tempo su personaggi locali quali la Zucculara, il documentario intreccia le fila del discorso storico ai racconti popolari.
Studiosi ed appassionati di storia locale ripercorrono l'origine della leggenda cercando di dare risposta ad una serie di domande, in parte ancora insolute. A loro si aggiungono le voci di quanti con le streghe, anzi con le Janare – come le chiamano a Benevento – hanno avuto un rapporto più 'diretto'. Vengono fuori le credenze comuni a molti paesi del beneventano, ma più in generale alle credenze sulle streghe: i cavalli con il crine intrecciato, i bambini spostati durante la notte, il rimedio della scopa di saggina dietro la porta. Il documentario è un viaggio non solo metaforico, attraverso le storie e leggende trasmesse nei secoli, ma soprattutto fisico attraverso la provincia di Benevento. Dal fiume Sabato allo stretto di Barba alla Ripa delle Janare, alla Toppa delle Streghe, la morfologia dei luoghi dove si credeva si riunissero le streghe, mostra delle similitudini di paese in paese. Il documentario nasce dall'esigenza di conservare la memoria di luoghi e persone che fanno parte della cultura del Sannio, e dalla volontà di perpetuare una leggenda che non smette di incuriosire ed affascinare.

Un documentario di Francesca Gerardo, Marialaura Simeone, Umberto Rinaldi

Guarda il trailer: 

video

Nessun commento:

Posta un commento